14 cose sorprendenti che puoi mettere in lavatrice comecosaquando
14 cose sorprendenti che puoi mettere in lavatrice
Marzo 12, 2018
prodotti per la pulizia fatti in casa e naturali comecosaquando
Prodotti per la pulizia fatti in casa e naturali
Marzo 13, 2018

Trucchi e suggerimenti per la pittura di interni

Trucchi e suggerimenti per la pittura di interni comecosaquando

Esistono numerosi trucchi e suggerimenti per la pittura di interni e se sei planato in questo articolo, sei nel posto giusto! Hai deciso di dipingere una stanza nella tua casa e sei pronto per iniziare. O non ancora? Prima di iniziare a gettare vernice sui muri in maniera spropositata, dai un’occhiata a questi suggerimenti di pittura che renderanno il tuo lavoro più facile e sembrerà realizzato da un professionista ( e sono sicura che già lo sei!) e dopo sii pronto per iniziare 10 faccende domestiche che dovrai fare solo una volta all’anno.

Trucchi e suggerimenti per la pittura di interni

🎨 Scegli un colore

La scelta di un colore è la parte più difficile. La cosa più importante è trovarne uno che creerà l’atmosfera desiderata e che ti renda felice.

  • Se davvero non hai idea di quale colore scegliere, prova a tirare fuori un colore da una tavolozza artistica di campioni e posizionalo sull’area della stanza che intendi dipingere. È un modo garantito per trovare un colore complementare.
  • Prendi un piccolo contenitore per campioni di ogni colore e dipingi un piccolo quadrato sul muro, guarda come cambia il colore mentre si asciuga e il sole si muove attraverso il cielo e la quantità di luce nella stanza cambia. Ricorda di dipingere una piccola zona non visibile, magari sotto le applique degli interruttori delle luci.



🎨 Usare più di un colore

Se stai utilizzando più di un colore nella stanza, ricorda questi trucchi e suggerimenti per la pittura di interni:

  • Se si dispone di una guida di boiserie e si desidera dipingere la parte superiore e inferiore delle pareti di diversi colori, è preferibile utilizzare il colore più scuro nella parte inferiore e quello più acceso nella parte superiore. Il colore della luce sarà dominante e il colore scuro avrà un effetto di scalo di tonalità.
  • Per accentuare l’aspetto, dipingi una tonalità più chiara o una tonalità più scura rispetto alle pareti. Lo stesso vale per il soffitto. Dipingendolo con un’ombra più scura renderà la stanza più accogliente, dipingendola con una tonalità più chiara creerà un’atmosfera più ampia.

🎨 Effetti pittorici

Non aver paura di pensare fuori dagli schemi e prova alcuni effetti di pittura diversi e questi trucchi e suggerimenti per la pittura di interni. Ci sono innumerevoli tecniche che puoi realizzare con la vernice, quindi non c’è bisogno di dipingere le pareti tutte dello stesso colore. Alcune tecniche divertenti includono il blocco dei colori, lo stencil e il lavaggio delle tonalità. Puoi usare diversi colori sulla stessa parete o, per un effetto sottile, puoi usare diverse finiture.

Ad esempio, prova a dipingere un muro con una finitura piatta e poi realizza uno stencil con un disegno delicato (per esempio, il damascato) sovrastante con una vernice lucida. L’effetto sarà semplice ma elegante.

🎨 Scegli una finitura

Una volta scelto il colore della vernice e il disegno, dovrai decidere una finitura (o delle finiture).

  • Piatta: offre una finitura opaca, che è perfetta per coprire le pareti con un pò di usura perché non riflette la luce. Usa finiture piatte ovunque tu voglia coprire le imperfezioni.
  • Rasa e a guscio d’uovo: popolare per i muri perché hanno un leggero splendore e sono abbastanza facili da pulire.
  • Semi-lucida e lucida: entrambe sono abbastanza lucenti, motivo per cui sono popolari per le rifiniture. Inoltre mantengono molto bene la pulizia e l’igiene.



🎨 Determina la quantità di vernice necessaria

Tra i trucchi e suggerimenti per la pittura di interni, somma la larghezza di tutti i muri della stanza e moltiplica il numero in base all’altezza di una parete (dal pavimento al soffitto). Prendi il totale e sottrai l’area totale di tutte le porte, finestre, archi, ecc. In questo modo otterrai l’esatta area del muro che dovrai dipingere. Una regola generale è che una superficie piana di solito richiede 4 litri di vernice per ogni 400 metri quadrati di area.

🎨 Preparati a dipingere

Una corretta preparazione è uno dei consigli più importanti per la pittura ed è la chiave per ottenere un lavoro di verniciatura dall’aspetto professionale.

  • Sposta qualsiasi cosa fuori dalla stanza che potrebbe sporcarsi, rovinarsi o intaccare il lavoro e rimuovi tutti gli accessori appesi alle pareti e l’arredamento circostante.
  • Pulisci le pareti con una soluzione di acqua e poco detersivo per piatti. Questo rimuoverà sporco, polvere e grasso.
  • Riempi eventuali crepe con stucco di gesso e carteggia le superfici che verranno verniciate. Rimuovi la polvere in eccesso dalla levigatura con un panno umido.
  • Assicurati di avere tutti i pennelli, i rulli e i vassoi di vernice necessari prima di iniziare. Prendere una pausa nel bel mezzo del lavoro di pittura, per correre al negozio di ferramenta più vicino, sarà frustrante e rallenterà tutto.

🎨 Isola le aree da dipingere

È una perdita di tempo ma ne vale la pena. Usa del nastro adesivo gommato per isolare il rivestimento, i soffitti, le finestre, le porte e tutte le altre aree necessarie. Questo ti assicurerà di realizzare una bella linea dritta, evitando di sporcare aree che non vorresti dipingere.

🎨 Dipingi dall’alto verso il basso

Tra i trucchi e suggerimenti per la pittura di interni, ricorda di iniziare sempre a dipingere dalla zona più alta alla più bassa. Inizia con il soffitto o la parte superiore delle pareti e scendi verso il basso. In questo modo puoi catturare eventuali gocce e non rovinerai un muro dipinto da poco.

🎨 I pennelli sottili sono migliori di quelli spessi

Uno dei più grandi errori commessi è quello di mettere troppa vernice sul pennello. È molto più efficace mettere una piccola quantità sul pennello o sul rullo e usare tratti lunghi e uniformi per applicare mani sottili. Se sei tentato dallo spiaccicare troppa vernice sui muri, nella speranza di non dover fare altre passate di mano, bloccati all’istante perché il risultato finale non sarà fantastico. Diversi strati sottili ti assicureranno un lavoro migliore di copertura delle pareti, rispetto ad uno più pieno.

🎨 Ultima mano di pittura

C’è un pò di dibattito su questo argomento. Ricorda che se le pareti sono in buone condizioni puoi imbiancarle direttamente, mentre se la superficie è squamata dovrai prima rimuovere lo strato danneggiato. Se la parete è ammuffita, puoi pulirla con un po’ di candeggina diluita nell’acqua. Inizia a tinteggiare partendo dal soffitto, iniziando dagli angoli e muovendoti poi verso la parete. Anche per le pareti vale lo stesso principio: inizia dall’esterno e muoviti verso l’interno e poi verso l’angolo opposto, procedendo con ordine e cercando di non interrompere il lavoro, per garantire un’asciugatura uniforme. Adesso sei pronto per cominciare?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *